Scheda sport: Badminton

Strutture dove si pratica Badminton

Badminton

Cenni storici

Il Badminton ha radici antichissime. Di fatti le testimonianze storiche confermano l'esistenza di un gioco nato più di 2000 anni fa e praticato nelle antiche civiltà di Europa e Asia. Conosciuto come battledore e shuttlecock (paletta e volano), questo gioco coinvolgeva due persone che utilizzando una paletta colpivano un volano avanti e indietro per il più alto numero di volte possibile, evitando che questo arrivasse a toccare il suolo.

Nel 1600 si diffuse come un passatempo delle classi sociali più alte, e nel 1860 acquisisce dignità come disciplina sportiva, quando in un castello inglese "Badminton House", luogo da cui la disciplina prende il nome, vengono codificate le regole, diventando ben presto gioco popolare conosciuto in tutto il mondo.

Nel 1934 è stata fondata l'International Badminton Federation IBF i cui membri costituenti furono: Canada, Danimarca, Inghilterra, Francia, Irlanda, Olanda, Nuova Zelanda, Galles e Scozia. Compare in Italia negli anni '40. Nei primi anni '60, si comincia a diffondere la pratica in maniera non omogenea.

Riccardo Simonetti, appassionato di Padova, crea una Federazione Italiana (1960 - 1966) che si affilia all'IBF. Nel 1974 ad opera del Cavalier Chiappero, con il consenso del CONI nasce la Federazione Italiana del Volano FIDV. Ottenendo il riconoscimento della Federazione Italiana Tennis nel 1976 si costituisce l'Associazione Italiana Badminton A.I.B, che accoglie poi lo squash, trasformandosi in A.I.B.S. Associazione Italiana Badminton Squash. L'anno seguente si svolse il 1° Campionato italiano e nel 1978 la squadra Nazionale italiana partecipa ai Campionati Europei a Preston, in Inghilterra.

Dal 2007 l'IBF è diventata Badminton World Federation BWF, organo di governo dello sport del badminton che collabora attivamente per lo sviluppo di questo sport con il CIO e i Comitati Olimpici Nazionali e che al giorno d'oggi può contare su 164 associazioni affiliate. Dopo essere stato sport dimostrativo a Monaco di Baviera nel 1972 è diventato uno sport olimpico a Barcellona nel 1992, con l’introduzione delle specialità dei Singolari e Doppi (maschile e femminile). Nonostante sia relativamente nuovo all’interno dei Giochi Olimpici, oggi si posiziona al terzo posto come sport più praticato al mondo.

Regole di base

Il gioco si svolge tutto al volo ribattendo il volano al di là della rete al fine di conquistare il punto facendolo toccare a terra nell'altro campo o forzando l'avversario all'errore. Un incontro di badminton può essere composto da un qualsiasi numero dispari di set (normalmente 3). Generalmente si giocano al meglio di tre set a 15 punti (a 11 punti per il singolare femminile). Il vincitore dell'incontro è il primo a vincere più della metà dei set (ovvero a vincerne 2 su 3, o 3 su 5 e così via).

Il Badminton agonistico è uno sport che si pratica soprattutto al coperto, su un campo di dimensioni limitate (13,40x6,10 metri per il doppio) diviso a metà da una rete alta 1,524 m. al centro e 1,55 m. nei punti di sostegno dei pali esterni.

La racchetta pesa circa 100 g. ed è composta da un telaio non più lungo di mm 680 e non più largo di mm 230. Le sue parti principali sono: il manico, la parte della racchetta che il giocatore impugna, e l’area accordata, con la quale il giocatore colpisce il volano, che deve essere piatta e di corde incrociate che passano alternativamente una sull’altra o sono annodate nei punti dove s’incrociano.

Il volano può essere di materiali naturali o sintetici, purchè in quest'ultimo caso, le caratteristiche di volo siano simili a quelle di un volano a penne naturali. Questo ha forma conica ed è costituito da una semisfera di sughero ricoperta da un sottile strato di pelle, sulla quale sono infisse 16 penne naturali avvolte strettamente da due fili di cotone. In alternativa sono molto diffusi anche quelli di plastica.

Esistono cinque specialità: i singolari maschile e femminile che si giocano su un campo ridotto dei due corridoi laterali; i doppi maschile femminile e misti che sfruttano l'intera area di gioco.

A seguito di un sorteggio iniziale, i giocatori possono scegliere se effettuare il primo servizio oppure posizionarsi su un determinato lato del campo. Il giocatore che serve inizia il palleggio alla destra del campo e tira il volano in diagonale nel campo dell'avversario.

Conquistare e mantenere il servizio è di fondamentale importanza. Infatti il punto può essere realizzato solo da chi batte; se questi commette un errore il servizio cambia di mano e il punteggio rimane invariato. Gli errori che determinano il cambio del servizio o l'assegnazione di un punto sono: servizio non corretto; il servente manca il volano; il volano rimane impigliato nella rete, il volano passa attraverso o sotto la rete, non riesce a superare la rete, tocca il soffitto o le pareti circostanti, tocca la persona o i vestiti del giocatore, tocca ogni altro oggetto o persona al di là delle immediate vicinanze del campo; il giocatore tocca la rete, o i suoi supporti, con la racchetta, la persona o i vestiti; invade il campo dell'avversario con la racchetta o la persona (eccetto quando segue il volano con la racchetta dopo averlo colpito); ostacola l'avversario e gli impedisce l'esecuzione del colpo seguendo il volano al di là della rete; distrae volontariamente l'avversario per mezzo di grida o gesti; quando il volano resta impigliato sulla racchetta e poi rilanciato nell'esecuzione del colpo; quando il volano è colpito da un giocatore e dal suo compagno successivamente; quando un giocatore si rende colpevole di sanzione da parte dei giudici per azioni ripetute e flagranti.

Il match è controllato da un arbitro, che siede su una seggiola posta sopra la rete. Appostato a livello del terreno sotto l'arbitro sta il giudice di servizio, che ha il compito di garantire la corretta gestione del servizio da parte dei giocatori. Nei tornei ufficiali ci sono dieci giudici di linea, il cui giudizio è conclusivo.

Durante il gioco si possono usare svariati tipi di colpi:

  • il clear, che è un colpo che manda il volano in fondo campo e che serve a fare indietreggiare l'avversario il più possibile, e si distingue in offensivo e difensivo. Offensivo quando ha la traiettoria tesa e di conseguenza veloce, e difensivo quando invece ha una traiettoria alta e lenta;

  • il drop, che è un colpo nel quale il giocatore mette poca forza poiché il suo scopo è quello di mandare il volano il più possibile vicino alla rete colpendolo da fondocampo, e si distingue anch'esso in difensivo e offensivo, difensivo quando ha la traiettoria lenta e cade molto vicino alla rete, offensivo quando cade leggermente più lontano dalla rete con traiettoria tesa e più veloce;

  • lo smash, cioè la schiacciata, che viene eseguito molte volte con il salto; è il colpo più veloce del gioco, infatti alcune fonti confermano che il volano può raggiungere anche i 300 km orari. Tutti questi colpi vengono spesso eseguiti da fondo campo, infatti, quando si gioca "a rete", cioè nei pressi della rete, si usano colpi con nomi diversi.

Questi sono i colpi principali del badminton, ma ne esistono varianti che modificano lo stile di gioco di ogni atleta che pratica questo sport.

Federazione Italiana Badminton

Regolamento ufficiale della F.I.B.

 

Lo sport del badminton è stato tristemente segnato durante le Olimpiadi 2012 da quello che è stato definito il "biscotto in salsa cinese". Otto giocatrici (2 cinesi, 2 indonesiane e 4 sudcoreane) infatti sono state squalificate perchè avevano "aggiustato" i loro incontri per qualificarsi a scapito di altre squadre.

 

Bibliografia

"1011 Giochi ed esercitazioni nel Badminton" di Knupp Martin - AA.VV. 2008

"Badminton - Steps to success." di Grice Tony - Human Kinetics Editore 2007

Video e foto

 

 

Gli sport che ami

Entra in contatto con gli sport che ami e praticali nella tua città. CagliariSPORT è un punto d'incontro per le attività, le associazioni e tutti gli appassionati

 

Resta aggiornato

Su CagliariSPORT puoi trovare il calendario di tutti gli eventi sportivi e delle manifestazioni sul fitness della tua città, iscriviti per ricevere le notifiche!

 

Lo sport è benessere!

Lo sport è il principale veicolo per la salute e il benessere della persona, ad ogni età. Sul portale troverai tante informazioni e consigli per tenerti in forma.

 

Siamo sociali!

Non perderti neanche un articolo o un evento pubblicato sul portale! Seguici anche sulla nostra pagina facebook https://www.facebook.com/cagliarisport.it

Alfasid

Su Alfasid

AlfaSID è specializzata nella progettazione e realizzazione di strumenti per la rete Internet, dallo sviluppo di siti web, alla gestione dell'hosting

Vai al sito Alfasid

Photostream