Scheda sport: Bowling

Strutture dove si pratica Bowling

Bowling

Cenni storici

Diverse scoperte archeologiche presso siti risalenti all’antica civiltà egizia hanno fatto ipotizzare che il Bowling venisse praticato sin da tempi remoti. Gli oggetti dalle forme simili a birilli e bocce portati alla luce durante gli scavi dell’archeologo inglese Flinders Petrie e una sorta di pista, rinvenuta dai ricercatori italiani durante uno scavo sul sito greco-romano di Narmouthis, hanno portato alla conclusione che tra il III e il II secolo A.C. venisse praticato all’aperto un gioco simile al bowling.

Nelle cronache antiche troviamo molti riferimenti al gioco del bowling praticato come divertimento in Polinesia, noto col nome di “Ula Maika”, e o ancora come cerimonia spirituale in Germania.

Il gioco fu introdotto alle masse dai monaci tedeschi e in breve tempo da cerimonia religiosa si trasformò in un passatempo che attirava un numero sempre maggiore di persone. Annotazioni del 1325 attestano che le partite disputate nel territorio tedesco erano spesso oggetto di scommesse e ancora che nel 1518 in Bratislava i vincitori venivano premiati con un bue. Tra il 15° e il 17° secolo il gioco si diffuse anche nei Paesi Bassi, Austria e in Svizzera.

In Inghilterra il bowling appare, molto probabilmente, intorno all’anno 1000 e subito riscuote un grande successo, tanto che, in un editto del 1366, il re Eduardo III ne vieta la pratica alle sue truppe, in quanto riteneva che il gioco distogliesse l’attenzione dei soldati dall’addestramento militare. A partire dal 1445, con la costruzione a Londra della prima pista al chiuso, il bowling da gioco all'aperto passò ad essere inteso come un vero e proprio sport da potersi praticare con qualsiasi condizione metereologica.

La leggenda diventa storia alla fine dell’Ottocento quando un nutrito gruppo di emigranti, soprattutto tedeschi, giungono in terra americana portando con sé una versione “strana” del bowling: si gioca con nove birilli disposti come viene, si fanno più tiri, regole ancora precarie e scommesse infinite. È dalla fine dell’Ottocento che comincia a prendere forma la versione del bowling che conosciamo ancora oggi, ed è in quegli anni che nascono le prime organizzazioni di giocatori.

Nasce l’esigenza di avere regole comuni e condivise e si pongono in questo periodo le basi per quello che sarà il bowling moderno: 10 birilli messi a triangolo, si definisce larghezza e lunghezza della pista, il peso e la circonferenza della palla, il peso, l’altezza e la circonferenza anche dei birilli.

L'assenza della macchina automatica raccoglibirilli, introdotta nel 1946, imponeva la necessità di persone che dopo ogni tiro raccogliessero i birilli; questo è quello che facevano i pin boys per qualche moneta. L'invenzione di questo innovativo attrezzo consentirà tempi di raccolta e di gioco standard.

Con le truppe americane che risalgono la nostra Penisola nel 1944-45 viaggiano anche cultori di questo gioco, ma bisogna attendere il 1961 per assistere all’apertura del primo centro bowling sul suolo italiano.

Nel 1977 nasce la Federazione Italiana Sport Birilli sez. Schere, riconosciuta dalla F.I.Q. Con il passare degli anni questo sport si diffonde soprattutto nelle Marche, regione nella quale si svolgerà la più intensa attività agonistica. Oggi questo sport in Italia è disciplinato dalla F.I.S.B. Federazione Italiana Sport del Bowling.

Il bowling non è mai stato ammesso come sport olimpico ufficiale, nonostante le ripetute richieste avanzate dall'IBA negli anni Venti e Trenta. Ha però partecipato a due edizioni in qualità di sport dimostrativo. Nel 1936 a Berlino fu presentato in forma di torneo. Venne costruito un impianto da 30.000 posti con 40 piste in linea, rimosse alla fine della competizione per fare posto alla scherma e alla boxe.

Regole base

Il gioco del bowling si pratica su una pista di gioco lunga 20 metri, preceduta da una pedana di lancio lunga da 5 a 6 metri. La pista è stretta, si allarga a forbice alla fine ed ha una concatura di alcuni millimetri. Il fine del gioco è quello di abbattere con le bocce a diaposizione i nove birilli disposti a rombo in fondo alla pista.

La boccia, senza buchi, si impugna a mano aperta e pesa circa 3 Kg. Nelle competizioni ufficiali sul "pieno" vi è l'obbligo della "spaccata" a destra o a sinistra, a seconda della serie di gioco, pena l'annullamento del tiro.

Federazione Italiana Sport Bowling

Regolamento ufficiale F.I.S.B.

 

Bibliografia

"Bowling. How to master the game" di P. Bohn e D. Herbst – Universe Publishing Editore 2000

"Teaching bowling progress" di T. Kouros - (trad. it. Roma, Federazione italiana sport bowling, 1997)

"Il gioco del bowling, ora sport, in Grande enciclopedia delle bocce" di P. Murè – Studio Effepici Editore 1985

 

Filmografia

"Kingpin" Regia di Peter e Bobby Farrelly - 1996

"Bowling a Colombine" Regia di Michael Moore

 

Video e foto

 

Gli sport che ami

Entra in contatto con gli sport che ami e praticali nella tua città. CagliariSPORT è un punto d'incontro per le attività, le associazioni e tutti gli appassionati

 

Resta aggiornato

Su CagliariSPORT puoi trovare il calendario di tutti gli eventi sportivi e delle manifestazioni sul fitness della tua città, iscriviti per ricevere le notifiche!

 

Lo sport è benessere!

Lo sport è il principale veicolo per la salute e il benessere della persona, ad ogni età. Sul portale troverai tante informazioni e consigli per tenerti in forma.

 

Siamo sociali!

Non perderti neanche un articolo o un evento pubblicato sul portale! Seguici anche sulla nostra pagina facebook https://www.facebook.com/cagliarisport.it

Alfasid

Su Alfasid

AlfaSID è specializzata nella progettazione e realizzazione di strumenti per la rete Internet, dallo sviluppo di siti web, alla gestione dell'hosting

Vai al sito Alfasid

Photostream