Scheda sport: Motocross

Strutture dove si pratica Motocross

Motocross

Il motocross, spesso abbreviato in cross o MX, è una disciplina sportiva motociclistica che si pratica su circuiti sterrati chiusi, con ostacoli naturali e/o artificiali.

Cenni storici

Il primo evento di motocross ebbe luogo in Gran Bretagna. A contribuire alla popolarità di questo sport furono le manifestazioni organizzate dalle case di produzione di motocicli europee, che dopo la seconda guerra mondiale, organizzavano delle gare per dare visibilità ai nuovi prototipi. Inoltre queste competizioni furono notevolmente utili per l’evoluzione tecnica dei motocicli.

Nel 1947 l’Olanda ospitò la prima manifestazione internazionale il Motocross delle nazioni. Da allora questo evento si disputò annualmente con l’aggiunta del Trofeo delle Nazioni. Nel 1952 ebbe luogo il primo Campionato Europeo individuale di categoria 500 cm³, promossi a Campionato del Mondo nel 1957.

Alla categoria 500 cm³, nel 1962 fu affiancata la categoria del 250 cm³ e creato il campionato mondiale 250 cm³. Intanto la popolarità di questa disciplina continuava a crescere notevolmente.  

In questo contesto alcune aziende iniziarono a diventare sempre più popolari grazie alle nuove tecnologie come l’introduzione dei motori a due tempi. A contribuire a questo successo furono anche le prestazioni dei piloti, che in sella ai loro motocicli rendevano famosi i marchi delle case europee: è il caso dell’inglese AJS, la svedese Husqvarna, la cecoslovacca CZ e la britannica Greeves.

Durante gli ultimi anni sessanta le aziende giapponesi entrarono nel mercato delle moto con le loro produzioni, competendo con le case produttrici europee. Nel 1970, Joel Robert guidò la nipponica Suzuki 250cc alla vittoria del Campionato del Mondo. Un anno dopo Roger De Coster e la Suzuki vinsero il loro primo titolo nel Campionato 500cc , segnando il clamoroso successo di un marchio ancora oggi un mito in questo sport.

Nel 1973 un’altra classe, la 125, ebbe il suo Campionato Europeo che venne vinto per 2 anni consecutive dal belga Andrè Malherbe su Zundapp. Se negli anni settanta i piloti europei continuavano a dominare sulla scena internazionale , gli anni ottanta furono segnati dalla comparsa dei piloti statunitensi che per qualche anno scrissero la storia del motocross manifestandosi dei veri talenti.

Questo fino a quando nel 1990 il francese Jan Michel Bayle trasferitosi negli USA dominò il Supercross americano, collezionando una memorabile serie di vittorie.

Gli ultimi anni hanno visto una crescita molto rapida del motocross, sia n termini di tecnologia che di preparazione professionale dei piloti. Particolarmente importante è stata l’introduzione delle moto a quattro tempi.

L’avvento dei  4T e di nuovi sistemi sofisticati ha determinato un  cambio di stile della guida dei piloti, con l’inevitabile conseguenza che le 2T sono sempre meno utilizzate nelle gare. Le aziende, infatti, sebbene continuino a mantenere in listino i modelli 2T storici, hanno dedicato i loro sforzi e investimenti a migliorare i sistemi delle moto a quattro tempi.

Regole di base

Le manifestazioni di motocross consistono in gare di velocità su circuiti chiusi ad anello, permanenti o provvisori, con pista fuoristrada e con ostacoli naturali o artificiali. A differenza del Trial però non ci sono Zone Controllate ZC.

Vince il pilota che arriva alla linea di traguardo nel minor tempo possibile dopo aver effettuato il numero di giri previsto dalla competizione. La premiazione della gara avviene sulla base della classifica determinata dal punteggio ottenuto dal pilota nelle corse disputate.

A differenza di quanto generalmente si pensa, i piloti per avere delle buone prestazioni, oltre all’esperienza, devono avere una buona preparazione fisica. Questo sport sollecita moltissimo i polsi, le spalle e le ginocchia dei piloti.

Federazione Motociclistica Italiana

Regolamento Motocross

Bibliografia

"Il grande libro del motocross" di Massimo Chierici - Giorgio Nada Editore

"Imola mondiale. Le radici del motocross italiano 1948-1965" di Luciano Costa e Piero Mita - Bacchilega Editore 2011

Filmografia

"On Any Sunday: La storia continua" Regia di Dana Brown - 2014

"On Any Sunday - Il rally dei campioni" film documentario Regia di Bruce Brown's - 1971

Video e foto

 

Gli sport che ami

Entra in contatto con gli sport che ami e praticali nella tua città. CagliariSPORT è un punto d'incontro per le attività, le associazioni e tutti gli appassionati

 

Resta aggiornato

Su CagliariSPORT puoi trovare il calendario di tutti gli eventi sportivi e delle manifestazioni sul fitness della tua città, iscriviti per ricevere le notifiche!

 

Lo sport è benessere!

Lo sport è il principale veicolo per la salute e il benessere della persona, ad ogni età. Sul portale troverai tante informazioni e consigli per tenerti in forma.

 

Siamo sociali!

Non perderti neanche un articolo o un evento pubblicato sul portale! Seguici anche sulla nostra pagina facebook https://www.facebook.com/cagliarisport.it

Alfasid

Su Alfasid

AlfaSID è specializzata nella progettazione e realizzazione di strumenti per la rete Internet, dallo sviluppo di siti web, alla gestione dell'hosting

Vai al sito Alfasid

Photostream