Scheda sport: Pallamano

Strutture dove si pratica Pallamano

Pallamano

La pallamano, in inglese "handball", è uno sport di squadra ispirato ai giochi della pallacanestro e del calcio.

Cenni storici

Se si vuole rintracciare un antenato del gioco della pallamano, bisogna volgere il nostro sguardo a tempi remoti, nello specifico al tempo dell'antica Grecia e della Roma antica, quando venivano praticati dei giochi molto simili chiamati "Gioco di Urania" o "harpastum".

La pallamano moderna, invece, fu inventata nel 1907 da Max Heiser, un professore di educazione fisica tedesco. Conosciuta con il nome di Torball (palla-porta), lo sport venne ribattezzato Handball due anni dopo da Carl Schelenz

Questo gioco, però, non aveva un regolamento autonomo e univoco, ma si basava su quelli di altri sport diffusi  in Germania e in Austria-Ungheria fin dalla fine dell'800.

Riguardo alla primogenitura di questo sport si devono riferire anche altre opinioni. Si fa osservare, per esempio, che ai primi del Novecento l'irlandese Phil Casey introdusse negli Stati Uniti un gioco simile, già diffuso in Irlanda "court handball", costruendo un campo a Brooklyn.

In Uruguay Antonio Valeta, figura singolare di inventore di nuovi giochi, sviluppò a partire dal 1916 il cosiddetto balón, che ebbe uno sbocco agonistico in un match disputato nel 1918 nello stadio di Montevideo. Secondo gli storici uruguaiani il balón sarebbe stato portato in Europa da alcuni marinai tedeschi e a esso si sarebbe ispirato Schelenz.

Nella sua forma attuale la pallamano fu codicizzata nel 1920 dal tedesco Carl Diem, un organizzatore delle Olimpiadi di Berlino del 1936, in occasione delle quali la pallamano venne temporaneamente presentata come sport olimpico.

Dal 1946,  l'attività agonistica internazionale dell'handball è regolata dalla International Handball Federation IHF, costituita a Copenaghen su iniziativa di Danimarca e Svezia, in concomitanza con la ripresa dell'attività sportiva dopo il secondo conflitto mondiale. Oggi la Federazione, con sede in Svizzera, gestisce e coordina cinque confederazioni continentali e controlla 19 milioni di giocatori (con un 30% di partecipazione femminile) in 147 Paesi aderenti.

Praticato fino al 1952 con 11 giocatori per squadra, venne poi modificato al fine di renderlo più spettacolare e adatto al gioco al coperto. Gli inizi della pallamano in Italia sono legati al pionierismo di Aurelio Chiappero, che a Pavia promosse l'attività agonistica del Gruppo italiano pallamano in due riprese, prima nel 1940 e poi subito dopo il 1945. A seguito di un'introduzione di questo sport nelle scuole e di corsi di addestramento alla pratica del gioco per gli studenti dell'ISEF di Roma, il numero di squadre iniziò a moltiplicarsi. Il 20 dicembre 1969 Mario Costantini firmò l'atto costitutivo della FIGH Federazione italiana giuoco handball. I campionati nazionali ebbero il via regolare nella stagione 1969-70 (lo scudetto maschile andò alla Buscaglione Roma, quello femminile all'AICS Pareto Roma).

Regole di base

La pallamano è uno sport che vede due formazioni avversarie, composte da 7 giocatori ciascuna, scontrarsi su un terreno di gioco che misura m. 40x20, al fine di realizzare il maggior numero di reti possibili nella porta avversaria.

Le partite si disputano in due tempi da 30 minuti ciascuno, intervallati da dieci minuti di break. Il pallone non può essere tenuto per più di 3 secondi in mano, e non si possono fare più di 3 passi senza passarlo o farlo rimbalzare al suolo.

La squadra attaccante deve tentare di far rete senza entrare in area. Come nell'hockey su ghiaccio, vi sono delle sospensioni temporanee dal campo di gioco che consistono in periodi di 2 minuti, ed il susseguirsi di tre sospensioni comporta la squalifica del giocatore per il resto dell'incontro, sarà comunque possibile sostituire il giocatore con un altro trascorsi i due minuti in cui la squadra è rimasta con un uomo in meno (il numero di sostituzioni è illimitato). È possibile anche l'espulsione diretta se un giocatore passa a vie di fatto nei confronti di compagni, avversari, dirigenti, arbitri o spettatori. 

Federazione Italiana Giuoco Handball

Regolamento tecnico

Beach handball

Una variante del gioco, riconosciuta dalla Federazione Italiana Giuoco Handball, è il beach handball.

In quasto caso, come suggerisce il nome stesso, a caratterizzare la disciplina è il terreno di gioco, che deve essere ricoperto da uno strato di sabbia di almeno 40 cm di profondità.

 In linea di massima le regole sono le stesse della pallamano classica, e l'obiettivo del gioco rimane quello di realizzare il maggior numero di reti possibili nella porta avversaria. In questa variante però, il gioco prevede che gli atleti giochino a piedi nudi; il tempo di gioco è di due tempi da dieci minuti, intervallati da una pausa di cinque; ciascuna delle due squadre contendenti è composta da 4 giocatori, compreso il portiere.

.

Regolamento tecnico beach handball

Bibliografia

"Dal Giocosport alla pallamano" di Bartolini e Pareschi

"Un gioco bellissimo. La pallamano" di Laudani Vito - 2011

"Grammatica del gioco della pallamano" di Gori Mario - Libreria dello Sport 1992

"Pallamano. Regolamento di gioco tecnica ID." di Domez - 1992

Filmografia

"Machan" Regia di Umberto Pasolini - 2008

Video e foto

 

Gli sport che ami

Entra in contatto con gli sport che ami e praticali nella tua città. CagliariSPORT è un punto d'incontro per le attività, le associazioni e tutti gli appassionati

 

Resta aggiornato

Su CagliariSPORT puoi trovare il calendario di tutti gli eventi sportivi e delle manifestazioni sul fitness della tua città, iscriviti per ricevere le notifiche!

 

Lo sport è benessere!

Lo sport è il principale veicolo per la salute e il benessere della persona, ad ogni età. Sul portale troverai tante informazioni e consigli per tenerti in forma.

 

Siamo sociali!

Non perderti neanche un articolo o un evento pubblicato sul portale! Seguici anche sulla nostra pagina facebook https://www.facebook.com/cagliarisport.it

Alfasid

Su Alfasid

AlfaSID è specializzata nella progettazione e realizzazione di strumenti per la rete Internet, dallo sviluppo di siti web, alla gestione dell'hosting

Vai al sito Alfasid

Photostream