Scheda sport: Tango

Strutture dove si pratica Tango

Tango

Cenni storici

Il tango è un’espressione artistica popolare che comprende danza, canto e musica. Conosciuto come danza dai movimenti sensuali ed eleganti, non ha una data di nascita ufficiale, ma pare si affermò come musica popolare intorno ai primi dell’800 nel Rio de la Plata, tra Buenos Aires e Montevideo.

Il termine “tango” ha una etimologia incerta, tanto che le ipotesi avanzate dagli studiosi non sono state in grado di svelare il mistero sul significato di questa parola. Il tango nasce e si evolve grazie all’influenza di varie popolazioni; esso infatti è il risultato dell’unione dei ritmi africani, delle esperienze degli immigrati europei stabilitisi nella regione platense, e ovviamente dell’universo culturale delle popolazioni americane dove è nato e si è sviluppato.

Il tango diventa espressione della tristezza, della nostalgia, ma anche delle speranze, delle ambizioni e delle gioie. Questo crogiuolo di emozioni e sentimenti si fonde in un'unica esperienza ritmica e canora che trova il suo completamento nella danza. Inizialmente veniva ballato tra uomini soli, poi danzato nei bassifondi di Buenos Aires,  per poi approdare intorno ai primi del Novecento nei salotti europei  in forme più eleganti e stilizzate.

Il congiunto tipico è un trio di flauto, arpa, violino, oppure flauto, chitarra, violino o anche clarinetto, chitarra, violino. Fra la gente dei bassifondi, il pianoforte era sostituito dal bandoneòn, una sorta di fisarmonica dal suono denso e dal fraseggio frammentario.

Tecnica base

Il tango ha subìto nel corso degli anni influssi e trasformazioni che hanno dato vita a una varietà di stili e tecniche, spesso frutto dell'interpretazione delle varie realtà locali e socio-culturali.

Canyengue

Eseguito fin dagli anni '20 nei locali cittadini è uno stile storico molto popolare. Con la testa e il corpo inclinati in avanti, in due danzano in un intreccio di gambe che si allacciano in frequenti gancios su un complesso lavoro di piedi. I passi veloci sono effettuati su di un ritmo in 2/4 spesso sincopato.

Tango Orillero

La musica veloce e spesso sincopata scandisce i veloci movimenti dei piedi dell'uomo, che con la presa spesso più aperta lascia alla donna la libertà di volteggiare. Praticato in locali generalmente spaziosi e meno affollati, questo stile era diffuso maggiormente nelle periferie.

Tango Salòn

Elegante e lineare, questo stile veniva spesso definito Tango camminato, a causa della compostezza con cui la coppia si muove lungo la linea di ballo. Evolutosi nel tempo ha mantenuto fino ai giorni nostri alcune delle sue principali caratteristiche: l'abbraccio chiuso o semiaperto, in cui i corpi risultano formare una V aperta verso la sinistra del cavaliere; le teste rivolte nella stessa direzione, che coincide con la direzione del movimento; la donna lievemente spostata sulla destra del partner, senza contatto all’altezza del torace.

La musica, caratterizzata da un'elevata danzabilità e dal ritmo in 4/4, ha consentito lo sviluppo di questo stile mediante l'incorporazione di nuovi passi e figurazioni.

Stile Apilado o Confiterias

Le "confiterias, clubs e cafés" del centro cittadino, dagli spazi spesso stretti e gremiti di gente, non consentiva ampi volteggi per il ballo del tango. Caratterizzata dai piccoli passi e dalla posizione molto chiusa, questa danza è l'espressione dell'intimità tra i partner. Il braccio destro dell'uomo, infatti, cinge completamente il corpo della donna, mentre il braccio sinistro di questa si appoggia completamente sul corpo di lui, con la mano che accarezza il collo o la nuca del partner.

Stile Milonguero

Questo stile prende il nome dai Milongueros, ovvero i frequentatori delle Milongas, locali tipici in cui si balla il Tango, e per estensione termine col quale si indicano le serate di Tango sociale organizzate nei pubblici locali, nei circoli associativi e nelle scuole di Tango.

Ballato in prevalenza nelle milongas centrali di Buenos Aires e di Montevideo, maggiormente frequentate dai turismi, si tende erroneamente a identificare questo stile come l'univoca espressione del Tango Argentino. Il tango milonguero e il tango salon vengono non di rado definiti come un unico stile dalle diverse sfaccettature, che variano a seconda del maestro, dell'ubicazione, della scuole, dei locali e della sensibilità stilistica e musicale della singola coppia. Ad ogni modo, possiamo definire questo stile come l'evoluzione moderna del tango ottenuta dalla fusione perfetta degli stili orillero e apilado.

Questa danza ricca ed elegante è caratterizzata dall'abbraccio generalmente del tipo chiuso, a V capovolta, con o senza contatto all'altezza del torace. I corpi sono inclinati in avanti e i piedi di un partner distanti da quelli dell'altro, con le parti superiori dei due corpi parallele fra loro. La spalla destra dell'uomo risulta vicina a quella sinistra della donna, analogamente la spalla sinistra dell'uomo è mantenuta altrettanto vicina alla spalla destra della donna.

L'abbraccio chiuso rende difficile l'esecuzione di figure complesse da parte della donna, perciò solo ballerini molto esperti riescono a combinare l'eleganza al virtuosismo.

La musica di elezione per questo stile è quella veloce e sincopata, ma viene ballato accompagnato da varie musiche, dalla più classica alla melodica.

Tango fantasia o Tango show

Questo stile merita un discorso a parte, in quanto più che un vero e proprio stile è un modo di ballare pensato per lo spettacolo e l'esibizione. Alla spontaneità e all'inprovvisazione si sostituisce la ricerca della perfezione tecnica di figure sempre più complesse attinte dai vari stili. Questo prevede infatti l'esecuzione di una coreografia composta da ballerini professionisti o comunque di grande abilità, frutto di uno studio preliminare.

Federazione Italiana Danza Sportiva

Commissione Tecnica e figurazioni Consentite Danze STANDARD

Bibliografia

"Il tango della Vecchia Guardia" di Arturo Pérez-Reverte e B. Arpaia - Rizzoli Editore 2013

"Tango. Storia dell'amore per un ballo" di Robert Farris Thompson e C. Brovelli - Elliot  Editore 2011

"Lezioni di tango. Raccontate da una principiante" di Anna Mallamo - Città del Sole Edizioni 2010

"Nell'abbraccio del tango. Il mondo delle milongas di Buenos Aires" di Muraca Elisabetta - Xenia editore 2008

Filmografia

"Tango libre" Regia di Frédéric Fonteyne - Belgio 2012

"Ad occhi chiusi" Regia di Simonetta Rossi - 2011

"La cantante di tango" Regia di Diego Martinez Vignatti - Belgio 2009

"12 Tangos: Adios Buenos Aires" Documentario Regia di Arne Birkenstock - 2005

"Lezioni di tango" Regia di Sally Potter - 1997

Video e foto

 

 

 
 

Gli sport che ami

Entra in contatto con gli sport che ami e praticali nella tua città. CagliariSPORT è un punto d'incontro per le attività, le associazioni e tutti gli appassionati

 

Resta aggiornato

Su CagliariSPORT puoi trovare il calendario di tutti gli eventi sportivi e delle manifestazioni sul fitness della tua città, iscriviti per ricevere le notifiche!

 

Lo sport è benessere!

Lo sport è il principale veicolo per la salute e il benessere della persona, ad ogni età. Sul portale troverai tante informazioni e consigli per tenerti in forma.

 

Siamo sociali!

Non perderti neanche un articolo o un evento pubblicato sul portale! Seguici anche sulla nostra pagina facebook https://www.facebook.com/cagliarisport.it

Alfasid

Su Alfasid

AlfaSID è specializzata nella progettazione e realizzazione di strumenti per la rete Internet, dallo sviluppo di siti web, alla gestione dell'hosting

Vai al sito Alfasid

Photostream