Scheda sport: Tessuti aerei

Strutture dove si pratica Tessuti aerei

Tessuti aerei

Sospeso a 10 metri di altezza, elegantemente aggrovigliato in un sintetico e sinuoso nastro lucente, l’atleta sa bene che deve far affidamento esclusivamente sulla propria formazione, competenza e abilità fisica. Le radici del tessuti aerei affondano nel mondo dell’attività circense dove si è sviluppato come una creativa fusione di arte e ginnastica acrobatica. 

Cenni storici

Portata al grande pubblico dalle celebri esibizioni di Isabelle Vaudelle Storia Tessuti aerei cagliarisportIsabelle Chasse parrebbe sia nato intorno al 1959, ma non vi sono fonti di certa provenienza circa questa teoria;  più accreditata è invece la paternità del ginnasta e ricercatore canadese André Simard, che nel 1995 ha sviluppato questa disciplina per il Cirque du Soleil.

Probabilmente molti avranno conosciuto questo sport con diversi nomi: aerial silk, danza aerea, contorsione aerea, nastri aerei, sete aeree, tessuti aerei, tessuto, nastro o tiss. Tutte queste etichette fanno riferimento a una disciplina in cui uno o più artisti eseguono figure acrobatiche e artistiche a ritmo di musica sospesi in aria grazie al supporto di un tessuto speciale. 

Il tessuto di stoffa elastica, assicurato ad un gancio o moschettone, consente loro di arrampicarsi e sviluppare varie figure che possono prevedere posizioni sempre più spettacolari e di elevata difficoltà: avvolgimenti, cadute, oscillazioni, spirali, altalena ecc.

A metà strada tra sport e arte, forse l’aspetto che più tiene l'aerial silk ancorato alla tradizione circense rendendolo spettacolare è l’assenza di sistemi di sicurezza; gli atleti si esibiscono sospesi nell’aria senza utilizzare alcuna imbragatura, facendo dell’esibizione un’eccitante dimostrazione di forza umana e agilità.

I numeri proposti dall'acrobata richiedono un'ottima preparazione fisica, concentrazione e doti atletiche non comuni, che garantiscono la sicurezza necessaria per compiere l'esercizio correttamente e senza correre pericoli. Alcuni artisti fanno uso di una resina vegetale, la colofònia, che spruzzata su mani e piedi aumenta l'attrito e la tenuta sul tessuto.

Tessuto

Le sete adoperate sono un connubio perfetto di resistenza ed elasticità. Generalmente fabbricati in misto di poliestere e lycra, o Tricot nylon 40 denari, variano per larghezza a seconda della routine e la preparazione dell’acrobata. Tessuto per tessuti aereiLa larghezza della seta risponde per lo più a una scelta personale, mentre per quanto riguarda lo spessore generalmente si privilegiano i 40 denari in quanto il tessuto risulta essere abbastanza resistente senza che ne venga compromessa l’elasticità.

Generalmente i tessuti a bassa elasticità sono utilizzati da principianti che non hanno ancora sviluppato la tecnica corretta di arrampicata, mentre quelli a media elasticità sono più adatti nelle performances di professionisti o atleti esperti in quanto rispondono in modo più adeguato agli stimoli prestandosi alle acrobazie più disparate.

La lunghezza del tessuto va considerata tenendo presente che la seta è sempre piegata in due, ovvero le acrobazie si fanno tenendo due lembi. Ad ogni modo, essa è generalmente proporzionale allo spazio disponibile alla preparazione dell’atleta che si cimenta nell’esercizio. 

Figure base

Questa disciplina può essere svolta singolarmente o in coppia. Chiaramente a seconda che la prestazione coinvolga uno o più atleti varieranno le possibilità di figure che si possono svolgere. Nel duo la sinergia dei due corpi si fonde in un vero e proprio passo a due aereo, in cui gli artisti sostenendosi a vicenda disegnano figure nell’aria che nascono nelle dinamiche di un equilibrio tanto precario quanto perfetto. Il livello di concentrazione è un must per gli sport aerei, come anche in questa disciplina.

Sono in sostanza tre le categorie di figure dalla quale poi si sviluppano le diverse contorsioni acrobatiche: salite, wrap e gocce.

  • Salita

La salita è già di per sé un ottimo esercizio per la difficoltà e l’impegno che richiede. Si consiglia di fare alcuni esercizi di riscaldamento prima di procedere con la salita poiché i muscoli delle gambe e delle braccia non devono essere rigidi, ma piuttosto favorire un facile spostamento.

Durante l’arrampicata si tira il tessuto tenendo il braccio robusto e fermo e portando le ginocchia al petto, seguendo gli stessi passaggi di un crunch. È opportuno pertanto avere una certa dimestichezza con questa tecnica prima di procedere all’esercizio di salita vero e proprio.

  • Nodi e Footlocks

Utilizzati dagli artisti per rafforzare la presa sul tessuto i footlocks sono tra le tecniche Tessuti aerei cenni storicipiù importanti di questo sport. Avvolgendo i lembi del tessuto attorno a piedi e braccia, l’esecutore si assicura una presa forte e stabile che gli consente di eseguire le diverse acrobazie. 

Con lo stesso obiettivo tra le figure più adoperate vi sono le chiavi, come la chiave di piede o la chiave di ventre,  e i nodi. Arrotolato il tessuto intorno al corpo, questo viene assicurato con dei veri e propri nodi che vengono spontaneamente chiusi e rilasciati durante la performance con cambiamenti di peso.

  • Caduta

La caduta è considerata uno degli esercizi più tecnici e pericolosi. Lungo il percorso di caduta l’atleta può sviluppare diverse figure come gocce e tuffi, per cui è richiesta una maggiore consapevolezza del proprio corpo e una maggiore tecnica. Nella discesa standard, preferibile per chi si sta approcciando a questa disciplina, si scende alternando il movimento di braccia e gambe in un esercizio uguale a quello adottato nella salita.

I benefici dell'acrobatica aerea sono molteplici. A livello  muscolare rafforza la presa delle mani, tutti i muscoli dell'arto superiore e del cingolo scapolo-omerale, i dorsali, gli addominali e tutta la muscolatura impegnata nella trazione. La colonna vertebrale lavora in allungamento, ma, essendo il corpo sospeso, non subisce l'impatto del peso dello stesso a terra. Inoltre aiuta a vincere il senso di vertigine e incrementa il senso dell' equilibrio e dell' orientamento nello spazio, con benefica stimolazione dell'apparato vestibolare.

Anche se più sicura di quanto non appaia, come tutte le discipline acrobatiche c’è un fattore di rischio non trascurabile, bruciature e sfregamenti sono all’ordine del giorno, vi è anche un notevole rischio di infortuni muscolari e rischio di caduta.

Bibliografia

"Beginners Guide to Aerial Silk" di Jill Franklin - Aerial Physique Editore 2014

"Aerial Dance" di Nancy E. Smith e Jayne C. Bernasconi - Human Kinetics Editore 2008

Video e foto

 

 

Gli sport che ami

Entra in contatto con gli sport che ami e praticali nella tua città. CagliariSPORT è un punto d'incontro per le attività, le associazioni e tutti gli appassionati

 

Resta aggiornato

Su CagliariSPORT puoi trovare il calendario di tutti gli eventi sportivi e delle manifestazioni sul fitness della tua città, iscriviti per ricevere le notifiche!

 

Lo sport è benessere!

Lo sport è il principale veicolo per la salute e il benessere della persona, ad ogni età. Sul portale troverai tante informazioni e consigli per tenerti in forma.

 

Siamo sociali!

Non perderti neanche un articolo o un evento pubblicato sul portale! Seguici anche sulla nostra pagina facebook https://www.facebook.com/cagliarisport.it

Alfasid

Su Alfasid

AlfaSID è specializzata nella progettazione e realizzazione di strumenti per la rete Internet, dallo sviluppo di siti web, alla gestione dell'hosting

Vai al sito Alfasid

Photostream